Apple ha acquisito una nuova azienda. Si tratta della start up israeliana RealFace, specializzata nel riconoscimento facciale e acquisita, a detta della fonte, per una cifra stimata in 2 milioni di dollari.

L’affare appena portato a termine dal colosso di Cupertino è particolarmente significativo, perché riflette in maniera chiara ed inequivocabile il modo con cui Apple intenderà proseguire la sua avventura nel mercato mobile: come emerso di recente, infatti, sembra che la Mela sia intenzionata ad integrare in iPhone 8 un sistema di sblocco basato sul riconoscimento facciale.

iPhone 8

E l’acquisizione di un’azienda specializzata in questo non si può dire certo che capiti per caso!

D’altronde Apple non è nuova a mettere a segno delle acquisizioni che anticipano in qualche modo ciò che caratterizzerà i suoi prossimi prodotti. La stessa cosa infatti è avvenuta con le acquisizioni di Siri Inc. e di AuthenTec, che hanno poi portato all’integrazione negli iPhone delle tecnologie Siri e TouchID.

Nel corso delle settimane a venire avremo modo di capire come RealFace tornerà utile agli obiettivi che Apple si è data per iPhone 8. Nel frattempo vale la pena sottolineare che quella di RealFace è la quarta acquisizione che Tim Cook porta a termine sul suolo israeliano: i precedenti portano i nomi di Anobit, PrimeSense e LinX.

Antonio Osso