Il mercato cinese negli ultimi anni ha acquisito una importanza sempre maggiore, fino a divenire il più grande e remunerativo del mondo. Ma nel primo trimestre si è visto un rallentamento ed un cambiamento nelle preferenze degli utenti a vantaggio di Apple. Per la prima volta, infatti, le consegne di smartphone in Cina sono diminuite del 4,3% rispetto all’anno precedente.

La causa sembra la quasi totale saturazione del mercato, con il 90% della popolazione cinese in possesso di uno smartphone, che porta i produttori a concentrarsi sui cosiddetti upgraders, concentrandosi sui segmenti entry-level e di fascia alta. E il CEO di Pegatron, azienda che assembla smartphone di vari produttori, afferma:

Il mercato smartphone in Cina si concentra ora solo sul segmento estremamente alto, come Apple, e sul segmento estremamente basso. Le cose si stanno facendo difficili per chi si trova in mezzo.

E il cambiamento delle abitudini ha portato Apple a superare Xiaomi, divenendo il primo produttore sul mercato cinese. Samsung è scivolata al quarto posto, ma spera in un futuro più roseo col Galaxy S6, in quanto gli utenti che hanno uno smartphone entry level potrebbe dirigersi verso dispositivi che si collochino nella fascia più alta del mercato.