Chi è stato l’inventore dell’iPhone? Gli smartphone di casa Apple sono tra i prodotti tecnologici più conosciuti in tutto il mondo. Molti li utilizzano e ultimamente sono stati protagonisti di una vera e propria diffusione. Seppure tanti utenti conoscono le caratteristiche essenziali del melafonino, non sanno però chi è stato l’inventore dell’iPhone.

La storia di questo prodotto dedicato alla telefonia mobile è davvero molto interessante. Scopriamone di più, in modo da sapere cosa c’è dietro alla comparsa ufficiale sul mercato mondiale di questo smartphone che è stato ufficializzato il 29 giugno del 2007.

L’iPhone è sicuramente il simbolo della più alta innovazione tecnologica, collegato a numerose funzioni che vanno oltre il semplice concetto di telefonare. Ti piacerebbe scoprire chi è stato l’inventore dell’iPhone? Ripercorriamo tutta la storia.

Il ruolo importante svolto da Steve Jobs

L’inventore dell’iPhone è stato Steve Jobs, che è anche il fondatore di Apple, la casa produttrice di questo famoso smartphone. L’iPhone come prodotto tecnologico riassume tutti i principi fondamentali che stanno alla base della tecnologia così come la intende Steve Jobs.

È molto curioso sapere che in origine non si pensava ad un vero e proprio smartphone, infatti il team di Steve Jobs stava lavorando al progetto di quello che sarebbe dovuto essere un tablet. Quest’ultimo prodotto doveva rispondere, in tutte le sue principali caratteristiche, ad un altro progetto sempre di tablet a cui stava lavorando Microsoft.

A quanto rivelano le fonti, è stato proprio un dirigente Microsoft a dare l’idea a Steve Jobs di dedicarsi alla messa a punto di un progetto alternativo, che poi, in ultima analisi, portò alla creazione dell’iPhone così come lo conosciamo oggi.

Si racconta che Steve Jobs si sia trovato ad osservare, mentre si trovava all’interno di un bar, delle persone che utilizzavano il loro cellulare, ma che sembravano non essere contente di questo strumento a loro disposizione. Sembra che da quel momento Jobs abbia voluto dedicarsi all’idea dell’iPhone, per poi riprendere il progetto del tablet soltanto più avanti nel tempo, concretizzando il tutto con l’invenzione successiva dell’iPad.

Le caratteristiche innovative dell’iPhone

Abbiamo detto chi è stato l’inventore dell’iPhone, ma quali sono le caratteristiche principali che realizzano l’idea di innovazione che aveva in mente il suo creatore? Da questo punto di vista lo stesso inventore dell’iPhone ha avuto un’intuizione molto importante.

Infatti Steve Jobs aveva capito fin dall’inizio che presto il cellulare avrebbe dovuto rappresentare qualcosa in più per le persone. Per realizzare questo obiettivo era importante che il telefono cellulare diventasse uno strumento molto utile, che desse la possibilità di accedere ad informazioni di diverso genere.

Il tutto poteva essere realizzato sfruttando naturalmente le enormi opportunità che offriva la connessione alla rete. Naturalmente non è stato facile raggiungere subito l’obiettivo, perché il team di lavoro doveva risolvere il problema della velocità di navigazione e doveva trovare un sistema operativo adatto.

Inoltre fondamentale è stata l’idea di progettare un display multitouch, in modo da sostituire l’utilizzo della tastiera e del pennino.

Tre prodotti riassunti in uno solo

L’inventore dell’iPhone ha avuto un’idea davvero rivoluzionaria ed è riuscito a presentare il tutto in maniera potremmo dire “spettacolare”. Infatti inizialmente Steve Jobs aveva comunicato che la Apple stesse lavorando a tre prodotti da presentare ufficialmente.

Si sarebbe trattato nel dettaglio di un iPod touchscreen, di un cellulare dalle caratteristiche rivoluzionarie e di un dispositivo che avrebbe consentito di collegarsi al web. Nel momento in cui si arrivò alla presentazione ufficiale di questi dispositivi, Steve Jobs stesso svelò al pubblico che in realtà non si trattava di tre prodotti distinti, ma di uno solo, che era in grado di racchiudere tutte le caratteristiche di cui aveva parlato. Si trattava dell’iPhone.

Quali sono stati i primi modelli di iPhone

Ma quali sono stati i primi modelli di iPhone che sono stati venduti in tutto il mondo? Sappiamo che il primo iPhone a livello di commercializzazione fu ufficializzato a partire dalle ore 18 del 29 giugno 2007. Inizialmente si trattava di modelli che venivano venduti sugli Apple Store in particolare negli Stati Uniti.

Nell’autunno del 2007 l’iPhone arrivò in Europa, per poi sbarcare nel 2008 anche in Asia. Il primo modello era un iPhone 2G, che metteva a disposizione una configurazione da 4 GB e un’altra da 8 GB. La differenza di prezzo tra i due modelli ammontava a circa 100 dollari.

Da lì a poco il modello da 4 GB è stato tolto dal mercato e questo portò ad una riduzione del prezzo della versione da 8 GB. Nel 2008 è stato introdotto anche il modello da 16 GB. Nel giro di poco tempo l’iPhone ha ottenuto molto successo.

L’11 luglio del 2008 fu introdotto l’iPhone 3G e nel giugno del 2009 a questo fece seguito l’iPhone 3GS, che si contraddistingueva per il fatto di avere una memoria da 32 GB e una fotocamera da 3,2 MP, che gli utenti potevano sfruttare anche per realizzare dei video.