La grande rete telematica ha rivoluzionato, completamente, gli usi e costumi di ogni singolo soggetto, migliorandone, spesso, la qualità della vita. Una rivoluzione che ha riguardato qualsiasi settore industriale, nessuno escluso. Tra i più segnati, in accezione estremamente positiva, dal progresso tecnologico e digitale, spicca senza alcun dubbio quello finanziario

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei risparmiatori alloca i propri risparmi per il tramite del mondo telematico. Una modalità di investimento famosa con una terminologia di madre lingua inglese, diventata estremamente familiare, però, anche per i cittadini italiani: trading online, ovvero effettuare operazioni di compravendita finanziaria grazie alla grande rete telematica. 

Le caratteristiche principali di una app di trading 

I canali d’accesso al trading online sono, ad oggi, essenzialmente tre: personal computer, tablet o smartphone. Quest’ultimo, per quanto ovvio, è cresciuto esponenzialmente nel corso degli ultimi anni, grazie alla grande poliedricità del telefono cellulare, strumento indispensabile nella vita quotidiana di ciascuno di noi. 

Operare nei mercati finanziari tramite lo smartphone, oltretutto, consente di poter effettuare operazioni di compravendita ai prezzi effettivamente desiderati e in qualunque luogo ci troviamo. Una grande comodità di cui, difficilmente, se ne può fare a meno. Scegliere la giusta app per fare trading è un mantra imprescindibile per qualsiasi risparmiatore, in quanto rappresenta il mezzo principale per rivalutare i propri soldi. 

Il grande vantaggio della “app” è quello di evitare l’accesso alle piatteforme di trading tramite il browser, che non consentono di vivere la stessa esperienza: ideate per effettuare compravendita di titoli per mezzo di pc o tablet, risultano poco funzionali per essere utilizzate tramite lo smartphone. 

Un altro grande appeal delle app di trading è insito nella possibilità di poter effettuare operazioni di compravendita, grazie alla modalità offline, anche in assenza di una connessione internet, a differenza, invece, delle web app. Tutti i broker seri ed affidabili, quindi, offrono la possibilità di poter fare trading online tramite app: è bene diffidare, quindi, da quelli che non offrono questa tipologia di esperienza finanziaria ai propri utenti. 

Le più note app per fare trading online 

Quando si sceglie di fare trading tramite app, è consigliato l’utilizzo delle cosiddette “app trading demo”. Grazie ad esse, infatti, è possibile prendere dimestichezza con le funzionalità dell’app senza utilizzare i propri soldi, sfruttando, quindi, dei crediti virtuali: solo in un secondo momento, dopo aver preso confidenza con l’applicazione, si può decidere di utilizzare la versione “standard” e investire i soldi in termini concreti. 

Tra le migliori app presenti nel mondo del trading spicca quella di E-toro, certamente tra le più note ai risparmiatori di tutto il mondo. Questo broker consente all’utente di poter fare trading con una modalità particolarmente innovativa: il copy-trading, ossia la possibilità di poter replicare, pedissequamente, le strategie adottate da altri utenti o dai trader professionisti della piattaforma. 

Un’altra app che ha strappato un numero elevato di consensi è trade.com. A differenza di quella di e-toro, si concentra, principalmente, sulla formazione del trader, con un pacchetto di corsi e videolezioni estremamente utili per imparare a muoversi nel variegato mondo del trading online con consapevolezza e cognizione di causa. Questa app, oltretutto, è considerata estremamente affidabile da chi ama fare trading sulle criptovalute, l’ultima frontiera in ambito finanziario. 

Un altro colosso del trading, che spesso si gioca la palma di “migliore app” con e-toro, è certamente “Plus 500”, società nata nel 2008 e in costante e forte espansione in tutto il mondo. Uno dei punti di forza di questa app è la possibilità di ricevere assistenza in maniera istantanea, tramite live chat e ticketing, garantendo all’utente il miglior supporto nella propria attività di trading.