Tutti conosciamo il funzionamento di Netflix. La piattaforma che consente di prendere parte alla visione di tantissimi contenuti multimediali anche da smartphone consente la condivisione delle password. In pratica chiunque può in teoria condividere la password con altri utenti, per permettere ad altri di vedere film e serie TV, rispettando ovviamente sempre il numero limite di device connessi contemporaneamente sulla base dell’abbonamento sottoscritto.

Netflix vuole limitare il fenomeno del password sharing

Gli abbonamenti previsti sono differenti e Netflix consente di vedere i contenuti multimediali fino ad un massimo di 4 device connessi al servizio in contemporanea. Se si rispetta questa limitazione, chiunque potrebbe condividere le password con conoscenti o parenti, con un vero e proprio risparmio sul costo dell’abbonamento.

Una pratica che potrebbe però presto concludersi. Proprio così, perché Netflix starebbe pensando a limitare questo aspetto. La condivisione delle password, insomma, non farebbe bene al servizio in questione, che starebbe pensando a trovare una soluzione per arginare questo fenomeno.

Cosa deciderà di fare Netflix?

A parlare di questa possibilità non sono delle indiscrezioni, ma le parole sull’argomento arrivano direttamente dal CFO del servizio, Spencer Neumann. Si tratta quindi di una presa di posizione veramente ufficiale sul fenomeno della condivisione di password.

Per il momento in ogni caso non è stata ancora presa una decisione, visto che la casa di produzione del servizio non avrebbe nulla da dire in merito su questo argomento.

Non sappiamo quindi se e quando Netflix deciderà di realizzare una limitazione del password sharing tra gli utenti. È chiaro che una delle soluzioni possibili potrebbe essere quella relativa alla possibilità di accedere alla piattaforma con un numero massimo di dispositivi abilitati, come del resto fanno altri servizi che offrono contenuti on demand. Ma si tratta soltanto al momento soltanto di ipotesi non confermate in via ufficiale.