Sembrava ormai tutto ok per il Galaxy Fold, il primo smartphone pieghevole di Samsung che doveva inizialmente essere lanciato prima dell’estate ma che ha subito un ritardo di mesi per via di problematiche al display. Il gigante di Seul ha preferito risolvere le criticità prima di lanciare sul mercato il prodotto, visto anche il prezzo tutt’altro che economico.

Galaxy Fold, i problemi non sono finiti: un modello presenta una chiazza sul display

Il Galaxy Fold è stato finalmente introdotto nel mercato sudcoreano nelle scorse settimane, per la gioia di tutti gli appassionati dei prodotti della storica azienda. Tuttavia, stando a quanto riportato dal sito TechCrunch, pare che i problemi al display siano ancora presenti.

Il noto portale ha infatti reso noto quanto accaduto ad un’unità ricevuta in test: dopo 27 ore di utilizzo, infatti, sul display del Galaxy Fold è comparsa una chiazza multicolore, proprio nel punto dove avviene il “ripiegamento” del dispositivo.

Qualcuno ha immaginato che potesse trattarsi magari di uno dei modelli di prima generazione del “foldable” di Samsung, ovvero quelli che non sono stati lanciati sul mercato proprio perchè furono fin da subito piuttosto evidenti i problemi al display.

Macchia forse causata dalla pressione

Non è così, dato che il modello di telefono pieghevole appartiene già alla seconda generazione, ovvero a quella dove Samsung ha già applicato tutte le dovute correzioni. Ma allora qual’è la causa che ha scatenato la formazione di questa strana chiazza?

Brian Heater di TechCrunch non è certo della motivazione: l’ipotesi più accreditata è che ci sia stata una pressione sul Galaxy Fold mentre era richiuso. L’incertezza rimane, anche perchè finora la casistica riguarda un solo modello. Samsung è intervenuta spiegando che per avere la massima cura del “foldable” è necessario seguire con grande attenzione le istruzioni, che si trovano nella confezione e nel manuale del prodotto disponibile online.