Sta per arrivare la possibilità di sottoscrivere un abbonamento a Telegram per rimuovere i banner pubblicitari. Di recente l’annuncio dell’arrivo della pubblicità sulla popolare applicazione per smartphone non era piaciuto a parecchi utenti. L’azienda di produzione dell’app ha deciso quindi di rimediare con un ulteriore annuncio, con il quale si spiega che un abbonamento sottoscritto per la piattaforma permetterà di rimuovere la pubblicità dall’app.

Pavel Durov annuncia novità in arrivo su Telegram

L’annuncio è arrivato direttamente dal fondatore, il CEO Pavel Durov, che ha fatto diversi annunci attraverso il canale ufficiale russo della piattaforma, parlando proprio anche del lancio di un servizio in abbonamento. Con la sottoscrizione di un abbonamento a pagamento, sarà possibile quindi togliere la pubblicità.

Ovviamente gli utenti che non vorranno usufruire di questa opzione non saranno costretti a sostenere alcun costo. Chi accetterà di visualizzare qualche annuncio pubblicitario all’interno dell’applicazione mobile non dovrà pagare nulla.

Altri dettagli sul servizio di abbonamento

Il CEO di Telegram ha spiegato che questa possibilità dovrebbe arrivare già nel corso del mese di novembre e poi ha comunque ribadito che questo abbonamento opzionale non costerà molto.

Non è stato però annunciato un prezzo ben preciso. Chi deciderà di attivare l’abbonamento a pagamento opzionale supporterà quindi lo sviluppo dell’app e permetterà di rimuovere gli annunci pubblicitari.

Inoltre Durov ha spiegato che coloro che possiedono un grande canale su Telegram potranno anche disattivare tutte le pubblicità per gli utenti del canale. Non conosciamo ancora ulteriori dettagli, ma siamo sicuri che presto Telegram fornirà maggiori indicazioni sui prezzi di queste opzioni facoltative e sulle caratteristiche di cui si potrà usufruire con l’abbonamento a Telegram.

Si tratterà comunque di un modo molto utile per supportare lo sviluppo del servizio, che nel corso degli ultimi tempi ha ottenuto un grande successo, arrivando anche oltre ad un miliardo di download dell’app.