Il tentativo di nascondere la fotocamera sotto al display si è rivelato una buona soluzione, tanto che diversi produttori hanno scelto di adottarla sui nuovi smartphone. È il caso di Samsung, che tra le aziende principali è sicuramente quella che ha sperimentato più modalità. Tuttavia, anche Xiaomi si è mostrata molto attiva su questo fronte, e stando agli ultimi “rumors” sembra che il colosso di Pechino stia lavorando su uno smartphone dotato di una doppia fotocamera nascosta sotto al display.

Xiaomi sta pensando a due fotocamere al di sotto del display: ecco il brevetto

L’azienda cinese avrebbe infatti già consegnato un nuovo brevetto che vede come caratteristica principale proprio questa nuova soluzione. Lo si evince anche dalle immagini pubblicate da alcuni siti, che confermano la presenza di due sensori “integrati” nella parte centrale del display.

Se così fosse, si tratterebbe di una “sfida” di Xiaomi a Samsung, dato che fino ad ora il gigante sudcoreano era stato quello più attivo su questo aspetto. Sempre stando ai “rumors”, pare che Xiaomi sia intenzionata ad utilizzare una tecnologia simile alla UDC di Samsung, con il pannello OLED “perforato” da una serie di laser.

Le due fotocamere richiederebbero un software di alto livello: Xiaomi ce la farà?

Come è facile immaginare, questa possibile soluzione a livello fotografico richiede necessariamente un innalzamento complessivo della qualità strutturale anche dal punto di vista del software.

La vera sfida di Xiaomi sta proprio in questo, dato che le fotocamere integrate al di sotto del display scattano delle immagini che hanno un bisogno assoluto di un adeguato processo di “pulizia” che vada ad eliminare l’inevitabile patina.

Conoscendo Xiaomi, la probabilità che il produttore cinese riesca a realizzare uno smartphone con tutte queste caratteristiche è certamente molto alta, ma dato che si tratta ancora di un brevetto è meglio prendere tutto con la giusta cautela.