Nelle ultime settimane si fa un gran parlare di Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro, ovvero i due telefoni che l’azienda di Shenzhen presenterà il 19 settembre in un evento che si terrà a Monaco, in Germania. Proprio a causa dell’avvicinarsi del grande giorno, sul web sono cominciate a comparire moltissime indiscrezioni che riguardano i due nuovi dispositivi, sia a livello hardware che dal punto di vista del design.

Il Mate 30 Pro avrà un “notch” più grande rispetto al Mate 30

Stando a quanto emerso nelle ultime ore sul sito di microblogging cinese Weibo, il “notch” che Huawei ha predisposto sul Mate 30 sarà molto più piccolo rispetto a quello che invece vedremo sul Mate 30 Pro.

Un dettaglio che è spuntato fuori grazie all’immagine pubblicata sul social asiatico, dove viene mostrata una delle pellicole protettive in vetro temprato. La scelta di Huawei appare piuttosto comprensibile: mentre sul Mate 30 Pro saranno presenti tutti i sensori di sblocco del telefono tramite riconoscimento facciale 3D, il Mate 30 non avrà niente di tutto questo.

Non è la prima volta che il colosso cinese opta per questa soluzione: anche nel 2018 il Mate 20 Pro era stato lanciato sul mercato con un “notch” decisamente più grande rispetto alla “tacca” che era invece presente sul Mate 20. Il motivo, a quanto pare, è lo stesso in entrambi i casi.

Una scelta già vista in passato sui telefoni Huawei

Tuttavia, come precisato anche da alcuni siti, il “notch” che troveremo sul Mate 30 sarà comunque un po’ più grande rispetto a quello del Mate 20. La motivazione principale sembra essere la presenza di una doppia fotocamera posizionata sul lato anteriore dello smartphone, ma alcuni esperti del settore riferiscono che la scelta di Huawei potrebbe dipendere anche da un posizionamento diverso degli altri sensori, tra cui quello di prossimità e di luminosità. Non resta che attendere l’evento di presentazione del 19 settembre, dove Huawei chiarirà tutti i dubbi.