Come hanno rivelato alcune fonti molto vicine ad Apple, nel 2020 dovrebbe essere lanciato l’iPhone SE 2. A quanto pare l’azienda di produzione, nell’ottica di accontentare i suoi utenti e di intercettare un pubblico più vasto, vorrebbe effettuare una sorta di ibridazione, realizzando un dispositivo che abbia le caratteristiche dell’iPhone 8, però con il processore A13.

L’idea di intercettare i possessori di iPhone 6

Il tutto sembra corrispondere ad una precisa idea da parte dell’azienda di Cupertino. Infatti Apple vorrebbe rivolgersi in particolare, con il nuovo iPhone SE 2, a tutti quegli utenti che possiedono l’iPhone 6.

Questi ultimi non hanno la possibilità di aggiornare il loro dispositivo ad iOS 13. Sicuramente vorrebbero non lasciarsi scappare la possibilità di beneficiare di un sistema operativo molto più performante, ma allo stesso tempo non potrebbero investire troppi soldi nel cambiare il loro smartphone.

Apple così spera in un successo del nuovo device, perché le sue intenzioni sarebbero quelle di vendere tra le 30 e le 40 milioni di unità proprio nel primo anno del lancio del nuovo melafonino.

Le caratteristiche del nuovo iPhone

Sempre secondo ciò che è stato rivelato, possiamo sapere anche alcune delle caratteristiche principali che dovrebbe avere il nuovo iPhone che sarà lanciato nel 2020. Naturalmente non sono delle dichiarazioni troppo sicure, perché ci potrebbero essere dei cambi di prospettive nel corso del tempo.

Almeno per il momento sappiamo che l’iPhone SE 2 avrebbe tutte le caratteristiche di iPhone 8 e che però sarebbe corredato dal nuovo processore A13. Il nuovo dispositivo metterebbe a disposizione 3 GB di RAM e quasi sicuramente per il comparto fotografico ci si orienterà verso la fotocamera caratteristica di iPhone 8.