Se i mesi di inferno che hanno preceduto il lancio del Galaxy Fold sono stati il prezzo da pagare per avere poi questi “numeri”, probabilmente Samsung può dirsi ampiamente soddisfatta. Come noto, il primo smartphone pieghevole realizzato dal gigante di Seul ha atteso molto tempo prima di poter essere commercializzato a causa di problematiche che hanno riguardato il display.

Samsung aumenta la produzione di Galaxy Fold

Samsung ha lavorato sodo per risolvere tutte le criticità emerse, riuscendo ad arrivare ad una nuova versione che è stata lanciata nelle scorse settimane in Corea del Sud. C’era molta attesa e anche un po’ di preoccupazione nello scoprire come avrebbero reagito gli utenti, che sono stati costretti ad aspettare per mesi l’arrivo del Galaxy Fold (un dispositivo non esattamente economico, oltretutto).

Anche per questo l’azienda sudcoreana ha lanciato sul mercato un basso quantitativo di “foldable”, proprio per valutare l’andamento del prodotto. Tutti i dubbi sono stati spazzati via dai primi dati: la risposta è stata talmente positiva che l’azienda ha deciso di rivedere in positivo il quantitativo di Galaxy Fold prodotti ogni mese.

In questo mese previste 100.000 unità vendute

Rispetto alle 40.000 unità prodotte nel mese di agosto e le 67.000 di settembre, si registra infatti un incremento del 40%, a dimostrazione di come la richiesta di Galaxy Fold da parte degli utenti sia decisamente alta.

Già entro questo mese di ottobre si dovrebbe raggiungere la soglia di 100.000 unità prodotte, con l’obiettivo di assestarsi a 99.000 nel mese di novembre. Se questi numeri si riveleranno esatti, Samsung potrà assicurarsi la produzione di 3500 Galaxy Fold al giorno: si tratta senza dubbio di un risultato che infonde grande fiducia nell’azienda asiatica, che crede con tutte le sue forze nel “progetto Fold” tanto da lavorare già al suo successore, il Galaxy Fold 2.